Anatolij Korov, 38 anni, ucraino cerca di salvare una cassiera e viene ucciso

Nel corso di una rapina in provincia di Napoli un ucraino difende la cassiera e il malvivente gli spara

pubblicato il 31/08/2015 in Attualità da Valentina Roselli
Condividi su:
Valentina Roselli
Foto Ansa

Si chiamva Anatolij Korov , il trentottenne di origine ucraina padre di tre figli  residente nel paese dove è accaduto la tragedia che sabato sera si è recato con la figlia  più piccola a fare la spesa nel piccolo supermercato in via Selva a Castello di Cisterna in provincia di Napoli .

Ma poco prima della chiusura mentre Anatolij era all’interno del supermarket sono penetrati all’interno del negozio due malviventi con il chiaro intento di compiere una rapina.
I due sono arrivati in moto poi uno di questi si è avvicinato alla cassiera intimando di dargli i soldi dell’incasso e Korovo a quel punto è intervenuto per proteggere la donna, ma il compare del rapinatore è intervenuto sparando all’ucraino e uccidendolo davanti alla figlioletta di due anni.

I due malviventi l’hanno fatto franca riuscendo a scappare allontanandosi a bordo della moto con cui erano arrivati. I carabinieri stanno cercando i due e stanno visionando le  riprese filmate dal sistema di video sorveglianza del locale commerciale.

PARTECIPA AL GIORNALE

Sei già registrato?

Accedi con login e password