Palermo: beni confiscati alla mafia, accertamento sui magistrati

Consiglio Superiore della Magistratura indaga sui magistrati coinvolti

pubblicato il 14/09/2015 in Attualità da Valentina Roselli
Condividi su:
Valentina Roselli

Sul caso dei beni confiscati alla mafia  Il Csm avvia accertamenti sui magistrati di Palermo coinvolti nell'inchiesta di Caltanissetta sulla gestione dei beni sequestrati alla criminalità.
Del caso   si occuperà la Prima Commissione, competente sui trasferimenti per incompatibilità ambientale e funzionale dei giudici. 
Tra gli indagati  l'ex presidente della sezione Misure di prevenzione del Tribunale di Palermo, Silvana Saguto, l'ex componente del Csm Tommaso Virga, ora presidente di sezione nel tribunale palermitano, il pm della Direzione distrettuale antimafia di PalermoDario Scaletta, e Lorenzo Chiaromonte, giudice della sezione misure di prevenzione, che non si sarebbe astenuto quando ha firmato l'incarico di amministratrice giudiziaria a una persona a lui molto vicina.

PARTECIPA AL GIORNALE

Sei già registrato?

Accedi con login e password