Pomeriggio di fuoco per il patron del Napoli

Lo yacht di Aurelio De Laurentis ieri ha preso fuoco al largo di Posillipo

pubblicato il 21/09/2015 in Attualità da Valentina Roselli
Condividi su:
Valentina Roselli

Pomeriggio di paura per il patron del Napoli Aurelio De Laurentiis alla vigilia di Napoli-Lazio mentre  era a bordo del suo 'Angra' assieme ad amici e familiari. All'improvviso è scoppiato un incendio, probabilmente dovuto ad un corto circuito  e lui e i suoi ospiti , dodici persone in tutto, si sono dovuti tuffare in mare per poi raggiungere la riva a bordo di un tender,

Un incendio che ha praticamente distrutto lo yacht e che ben presto è diventato visibile da terra ferma , dalle ville che si affacciano sul mare che dalla zona collinare  destando la curiosità di turisti e residenti.

La richiesta di aiuto  alla Capitaneria di Porto è arrivata dall'imbarcazione poco dopo le 18  che è  stata recuperata dalla  Guardia Costiera e la Guardia di Finanza  con  rimorchiatore che ha provveduto a spengere  l'incendio e recuperare il relitto

Il patron del Napoli tornava da una breve vacanza a Ischia. Lo yacht è  un 32 metri costruito nei cantieri 'Castagnola' di Lavagna (Genova) e ha  cinque cabine.
L'episodio ha attirato anche la curiosità dell'ex capitano del Napoli e campione del Mondo Fabio Cannavaro che ha postato sul suo profilo Instagram un video con la barca in fiamme senza sapere chi  il proprietario  era proprio  Aurelio De Laurentiis . ' 'Barca in fiamme nel golfo di Napoli'',  ha scritto Cannavaro su istagram subito informato sull’identità del proprietario dai suoi follower.
 

PARTECIPA AL GIORNALE

Sei già registrato?

Accedi con login e password