Dal 1974 ad oggi sono 31.372 le persone scomparse in Italia

I dati della relazione semestrale al Viminale dal Commissario straordinario di Governo per le persone scomparse

pubblicato il 25/10/2015 in Attualità da Valentina Roselli
Condividi su:
Valentina Roselli

Presentata in ottobre  la  Relazione semestrale al Viminale dal Commissario straordinario di Governo per le persone scomparse dal prefetto Vittorio Piscitelli e dal sottosegretario all'Interno, Domenico Manzione.
Le persone da ritrovare dal 1974 sono 31.372 con un aumento di 7.993 casi. Positivo pero' il trend dei ritrovamenti: 125.657 al 30 giugno 2015, contro i 119.802 del 31 dicembre 2014 (+5.855).,
  
Il numero degli scomparsi è notevole anche se sono in misura minore rispetto ad altri paesi europei. Tra le  persone finite nel nulla    22.848 stranieri e 8.524 italiani, di cui 13.085 maggiorenni (6.712 italiani e 6.373 stranieri) e 18.287 minorenni (1.812 italiani e 16.475 stranieri). Maschi  22.455, donne 8.917. Il Lazio è la regione più colpita (6.757 casi), seguita da Sicilia (4.821), Lombardia (3.504) e Campania (3.211).

Purtroppo i minorenni  scomparsi sono un reale problema. si tratta per  lo più adolescenti  non accompagnati (tra i 15 ed i 17 anni) che si allontanano dai centri di accoglienza e nelle comunità di affido per dirigersi verso i Paesi dove hanno parenti o altri appoggi, ma durante il viaggio possono incorrere in pericoli .

Gli anziani , (ultrasessantacinquenni)  sono 1.298  di questi    112 soffrivano di malattia neurologiche come Alzheimer o altro.
Al problema degli scomparsi si aggiunge quello  dei  cadaveri non identificati. Il registro nazionale ne conta 1.421 (36 in più nell'ultimo semestre). Tra questi ci sono 760 corpi di migranti recuperati sulle coste italiane in seguito a naufragi.

Il prefetto sottolinea il contributo apportato dalla Rai con la trasmissione “Chi l’ha visto “ e dichiara che quando le ricerche prendono il via nelle prime 48 ore si hanno molte più probabilità di ritrovare le perseone scomparse.

 

PARTECIPA AL GIORNALE

Sei già registrato?

Accedi con login e password