Messina: arrestate tre ragazze per la morte di Ilaria Boemi

In manette tre ragazze per la morte della sedicenne trovata cadavere sulla spiaggia

pubblicato il 03/12/2015 in Attualità da Valentina Roselli
Condividi su:
Valentina Roselli

Furono due ragazze a vendere la dose mortale di Mdma, la droga sintetica che ha provocato la morte di Ilaria Boemi per arresto cardio-circolatorio, la 16enne soccorsa in fin di vita lo scorso 10 agosto sul lungomare di una spiaggia di Messina.

Due di loro erano maggiorenni all’epoca dei fatti e una minorenne adesso maggiorenne è coinvolta in altri episodi di spaccio di droga nei confronti della giovane vittima.
L’arresto è scattato dopo le indagini condotte dalla  Squadra Mobile di Messina che ha analizzato e ricostruito le ultime  ore di vita della ragazza, ed è  stato convalidato  dal Gip del  Tribunale per i Minorenni e del Tribunale Ordinario di Messina, su richiesta dei relativi Sostituti Procuratori della Repubblica che hanno coordinato le indagini.

PARTECIPA AL GIORNALE

Sei già registrato?

Accedi con login e password