Partecipa a Notizie Nazionali

Sei già registrato?

Accedi con e-mail e password

Primarie Usa, NYDN al fianco di Hillary

Annuncio a pochi giorni dalle primarie di New York

Condividi su:

Non solo Biden.

Pur nel mezzo di una terrificante striscia negativa, Iron Hillary continua ad essere considerata da più parti il “cavallo vincente” su cui puntare per la vittoria finale delle primarie. Mancano poche ore al decisivo voto di New York (19 aprile), e uno dei principali giornali della Grande Mela (lo è dal 1919), il New York Daily News, sin dalla metà dela scorsa settimana ha deciso di schierarsi apertamente (per gli anglisti, fare endorsement) nei confronti dell’ex First Lady.

Che cosa l’ ha conquistato del programma della Clinton? I suoi progetti mirati a dare ai lavoratori e alla middle class americana l’opportunità di migliorare sono, a parere dell’editorial board (comitato di redazione) del NYDN, assai migliori di quelli di Sanders.

Quali novità, intanto, dall’altro nome forte di queste elezioni preliminari ma nel campo contrapposto (e nome forte, naturalmente, lo diciamo al netto degli ultimi rovesci)? Donald Trump, che a New York è nato, cresciuto e fatto la sua fortuna finanziaria, ha pensato bene di preparare il decisivo voto in casa fornendo ai suoi elettori una  suggestiva “cartolina di famiglia". Nell’ultimo dibattito tv con gli altri contendenti conservatori, andato in scena il 14 aprile davanti alle telecamere della Cnn, il bilionario ha infatti ritenuto opportuno di farsi “scortare” dall’intera famiglia: la moglie Melania e i figli Ivanka, Eric e Donald jr.

Appuntamento un po’ particolare, l’ultima “tribuna elettorale” riservata ai candidati presidenziali di destra: non era il solito dibattito tra giornalista- moderatore e competitori, le domande arrivavano direttamente dal pubblico che popolava lo studio televisivo. Tra i membri della famiglia di Trump, in particolare evidenza la figlia, Ivanka, che qualche osservatore considera già pronta per fare la First Lady (più esattamente, la First Daughter).  

Condividi su:

Seguici su Facebook