Padre invita a cena lo stupratore della figlia e lo ammazza

E' accaduto in India

pubblicato il 03/11/2014 in Dal Mondo da Lucia Di Candilo
Condividi su:
Lucia Di Candilo

In India, un 36enne originario di Delhi, ha scoperto che sua figlia 14enne era rimasta incinta a seguito di uno stupro così ha pensato di farsi giustizia da solo: ha invitato a cena lo stupratore della figlia e lo ha prima torturato e poi ammazzato. 

L'uomo avrebbe prima evirato lo stupratore con delle pinze infuocate e poi ucciso. Poco dopo si sarebbe recato nella stazione della polzia per denunciare l'accaduto. Al momento della confesione l'uomo ha raccontato agli agenti le sevizie inflitte al violentatore: "All'inizio ho bruciato i suoi genitali e lui ha urlato dal dolore. Poi l'ho fatto una seconda volta e ha cominciato a tremare. Infine quando ho usato di nuovo le pinze infuocate non si è più mosso. Ma -continua- non volevo ucciderlo". 

In seguito la versione del padre della ragazza violentata è stata confermata dagli agenti: "Il killer avrebbe invitato la vittima a casa sua per discutere di alcuni problemi. Gli avrebbe servito la cena e dopo il pasto sarebbe riuscito ad immobilizzarlo e l'avrebbe torturato. Basandoci sul suo racconto, abbiamo inviato gli agenti sul posto indicatoci e abbiamo ritrovato il corpo, che ora è a disposizione per l'autopsia. Abbiamo anche informato la sua famiglia".

 

PARTECIPA AL GIORNALE

Sei già registrato?

Accedi con login e password