Partecipa a Notizie Nazionali

Sei già registrato?

Accedi con e-mail e password

Per una giornalista del "Sun" i migranti sono scarafaggi

Questo il titolo: « Barche di salvataggio ? Io userei navi da guerra per fermare i migranti »

Condividi su:

Già dal titolo si capisce che l'articolo di Katie Hopkins editorialista conosciuta per le sue intemperanze razziste,  gronda un  odio che avrebbe fatto impallidire Hitler.

 "Io non ho niente a che fare con questa gente . Mostratemi le bare,i corpi che fluttuano nell’acqua,suonate i violini sulle facce delle persone affamate e tristi : ebbene io non ho niente a chef are con questa gente. " scrive sicura la Hopkins.

Nell’articolo poi l’autrice definisce  i migranti di Calais, che  provano a saltare dentro ai camion per raggiungere l’Inghilterra a "una peste di umani selvaggi sulle strade dei paesi inglesi, a delle  ferite putride , "questi nugoli di migranti pronti a chiedere asilo e casa e aiuti come se si trattasse dei soldi del Monopoli."

L’articolo prosegue "Non vi sbagliate questi migranti sono come scarafaggi. Sono costruiti per sopravvivere anche a un bomba nucleare , sono degli zombie." Queste parole hanno naturalmente provocato un grande scandalo oltre Manica, e non è il primo articolo del genere che esce dalla rutilante penna di Katie Hopkins, arrivata dalla tv –reality e regolarmente accusata di provocare intenzionalmente.

La giornalista ha poi  preso in giro tutti coloro che sui social network hanno dimostrato  choc e disappunto per le sue parole, definendoli "roditori di caviglie."

Condividi su:

Seguici su Facebook