Nepal: 4310 morti ma se ne temono diecimila

Primo bilancio ufficiale delle vittime del sisma in Nepal

pubblicato il 28/04/2015 in Dal Mondo da Valentina Roselli
Condividi su:
Valentina Roselli

Sono 4.310 i morti per il sisma in Nepal momento , stando al primo bilancio ufficiale. Tra le vittime i quattro italiani.  Sono stati invece rintracciatigli altri 18 nostri connazionali e  rimangono a quota 22 quelli ancora irrintracciabili.  Sono arrivate dunque  le prime stime della tragedia ma si teme che il disastro assuma proporzioni catastrofiche con circa  diecimila morti,  secondo quanto dichiarato dal premier del Nepal Sushil Koirala.

Il Centro nazionale delle operazioni di emergenza (Neoc), comunica che circa 6,6 milioni di persone sono state colpite in varia misura dal sisma in 34 distretti, rimanendo senza abitazione. Fonti governative stimano 400 mila edifici distrutti.

Per Save the Children calcolando 30 sui 75 distretti colpiti  sono 2 milioni i minori bisognosi di aiuti –soprattutto nella regione occidentale e centrale. Diversi villaggi, sono ancora isolati e non hanno ricevuto nessun soccorso.  Per  gli aiuti sono a disposizione 13 elicotteri,  tre dei quali  inviati dall'India, tutti impegnati a trasportare i feriti negli ospedali di Kathmandu. Nelle ultime ore purtroppo si registrano ancora forti scosse tra 3,9 e 4,8 gradi , la più forte di (4,8) e' battuta intorno alla mezzanotte ora locale , mentre l'ultima (4,3) alle 05,05 ore locali.

PARTECIPA AL GIORNALE

Sei già registrato?

Accedi con login e password