Putin difende il presidente Blatter e accusa gli Usa di ingerenza

Secondo il leader del Cremlino è solo una mossa per non farlo rieleggere

pubblicato il 28/05/2015 in Dal Mondo da Valentina Roselli
Condividi su:
Valentina Roselli
Vladimir Putin - Grande alleato contro l'Isis

Come prevedibile, dopo il terremoto che ha sconquassato il calcio mondiale arrivano i commenti e i giudizi dei leader politici. Così Vladimir Putin scende in campo per difendere Sepp Blatter. Forse è un intervento interessato dato che al vaglio degli inquirenti Usa ci sono anche le assegnazioni dei Mondiali 2018 e 2022, attribuiti alla Russia e al Qatar.

Putin commenta così l’intera vicenda in tv : "Questi dirigenti non sono cittadini statunitensi e, se è successo qualcosa, è accaduto al di fuori del territorio americano. Gli Stati Uniti non hanno nulla a che fare con questo", e prosegue "sono chiaramente un tentativo di bloccare la rielezione di Sepp Blatter ed una violazione estremamente grave dei principi che regolano il funzionamento di un'organizzazione internazionale. Purtroppo i nostri partner americani stanno usando questi metodi per i propri scopi, è illegale perseguire le persone. Non escluderei che stia succedendo proprio questo anche in relazione alla Fifa, anche se non so come finirà".

Dopo la richiesta della Uefa di rinviare il Congresso, Blatter ha convocato una riunione urgente con i rappresentanti delle sei confederazioni con un unico argomento del giorno obbligato: quanto sta succedendo.

PARTECIPA AL GIORNALE

Sei già registrato?

Accedi con login e password