India: due sorelle condannate ad essere violentate per una colpa del fratello

Sentenza stabilita perché il fratello è scappato con una donna sposata

pubblicato il 30/08/2015 in Dal Mondo da Valentina Roselli
Condividi su:
Valentina Roselli

La  situazione delle donne in India  resta disumana. In un paese nel nord, il tribunale del villaggio ha condannato due sorelle di 15 e 23 anni a essere violentate , secondo quanto riferisce Amnesty Internationalnche cerca di impedire questa assurda condanna,  per punire il loro fratello  scappato con una donna sposata di casta superiore: i Jats, mentre la loro famiglia appartiene alla casta degli intoccabili.

A febbraio   la donna che già frequentava il fratello delle giovani era stata obbligata a sposare   un membro della sua casta . Successivamente  ha scoperto di essere  incinta del fratello delle due ragazze con il quale  è scappata. 

Le due sorelle non solo sono state condannate a subire uno stupro ma dovranno sfilare nude per il pese con il volto dipinto di nero per colpire il fratello che pur essendo un intoccabile ha osato scappare con la donna sposa di un altro uomo.

In India la casta degli intoccabili è la più bassa nella scala sociale ed è considerata impura. In teoria questa suddivisione sarebbe considerata vietata dalla costituzione del 1947 , ma  in pratica nel 1996, nel paese erano ancora presenti e recensiti 170  milioni di intoccabili.

Meenaski Kumari, la plus grande delle sorelle ha presentato una petizione  alla Corte Suprema e suo padre ha presentato una denuncia a  due organizzazioni nazionali riferendo che la sua famiglia è stata perseguitata non solo dalla famiglia la donna con la quale suo  figlio  è fuggito, ma anche dalla polizia.

Amnesty spera di impedire l'esecuzione della pena da petizione e sono state raccolte che ora rappresentano 86 942 firme..

PARTECIPA AL GIORNALE

Sei già registrato?

Accedi con login e password