India, cade in una buca e perde i sensi: operai lo seppelliscono vivo

Il fatto è avvenuto in India: l'uomo aveva 45 anni

pubblicato il 22/09/2015 in Dal Mondo da Davide Zedda
Condividi su:
Davide Zedda

È caduto in una buca scavata durante la realizzazione di una strada e ha perso i sensi. A causa del buio, gli operai che stavano lavorando per asfaltare la strada non lo hanno visto e lo hanno seppellito vivo. 

Questa la tragica fine di Latori Barman, un 45enne indiano di Khadra. A scoprire il corpo sono stati, diverse ore più tardi, alcuni residenti della città di Katni, nel Madyha Pradesh, che hanno visto un braccio spuntare dall'asfalto. Secondo le prime ricostruzioni degli inquirenti, a ridosso della buca non vi erano segnali che avvertissero del potenziale pericolo e l'uomo, forse ubriaco, non si è accorto di nulla. I due operai responsabili dei lavori ora rischiano una condanna a morte per gravi negligenze. Lo riporta il Times of India.

PARTECIPA AL GIORNALE

Sei già registrato?

Accedi con login e password