Come richiedere il bonus energia elettrica

I clienti più disagiati possono richiedere lo sconto annuale sulle bollette

pubblicato il 11/01/2017 in Economia
Condividi su:

 Per il 2017 il bonus è stato aumentato dal 20% al 30%. Una percentuale scontata  direttamente sulla bolletta,  in dodici mesi successivi alla presentazione della domanda.
Il bonus riguarda tutti coloro che hanno  un reddito, non superiore a 8.107,5 euro (valore aggiornato per il 2017) e che risultano clienti domestici intestatari di un contratto di fornitura elettrica, per la sola abitazione di residenza,

La richiesta del bonus elettrico può essere fatta tramite domanda  presso il comune di residenza o presso un altro ente designato dal Comune (Caf, Comunità montane) utilizzando gli appositi moduli.

Alla domanda occorre allegare:

documento di identità; eventuale allegato D di delega (se la domanda è presentata da un delegato e non dall'intestatario della fornitura); modulo A compilato.
Anche se si richiede un solo bonus è sufficiente compilare i riquadri relativi alla sola fornitura (elettrica o gas) per la quale si sta facendo la domanda di agevolazione. Va fornita, inoltre, l'attestazione Isee in corso di validità e l'allegato CF con i componenti del nucleo Isee. E' inoltre necessario avere a disposizione alcune informazioni reperibili in bolletta o nel contratto di fornitura, come la potenza impegnata o disponibile della fornitura e il codice POD (identificativo del punto di consegna dell'energia), ilcodice alfanumerico che inizia con IT che identifica in modo certo il punto fisico in cui l’energia viene consegnata dal fornitore e prelevata dal cliente finale. Il codice non cambia anche se si cambia fornitore.

PARTECIPA AL GIORNALE

Sei già registrato?

Accedi con login e password