Pieraccioni Superstar per il 20 anni de ‘Il Ciclone’

In piazza Santo Spirito un vero e proprio bagno di folla per il regista fiorentino e per il cast

pubblicato il 13/09/2016 in Musica e spettacolo da Valentina Roselli
Condividi su:
Valentina Roselli

La Basilica di Santo Spirito, nell’omonima piazza a Firenze, è stato il palcoscenico ideale su cui ieri sera sono stati festeggiati i 20 anni de “Il Ciclone”, il film campione d’incassi girato da Leonardo Pieraccioni e di cui ne è stato anche il protagonista.

Migliaia di persone hanno accolto con una vera e propria ovazione sia Pieraccioni che gli attori principali del cast: da Barbara Enrichi, che vinse il premio del David di Donatello proprio con questo film, a Massimo Ceccherini, Sergio Forconi, Bruno Santini e Tosca D’Aquino. Una festa che ripercorre a poco più di un anno di distanza i festeggiamenti per un altro film comico di grande successo, “Amici Miei”, in occasione del  centenario del Maestro Monicelli e dei 40 anni dalla prima uscita.

Oggi come allora, in piazza Santo Spirito migliaia di persone hanno voluto festeggiare gli attori per poi godersi ancora una volta il film proiettato sulla facciata della Basilica preceduto dall’irriverente dialogo tra Pieraccioni e Gino, ovvero l’indimenticabile voce del Maestro Mario Monicelli e in anteprima anche una parte dello speciale ‘Il Ciclone...Oggi’ realizzato da Bruno Santini e Leonardo Scucchi per il mercato dell’home video.

20 anni fa non mi aspettavo certo di essere qui – ha raccontato Pieraccioni – Basti pensare che nelle intenzioni del produttore “Il Ciclone” doveva rimanere al livello de “I Laureati” che non era certo il fenomeno del momento. Invece questo è un film che continua a stupirci e stasera ne abbiamo la riprova perché sia noi che il pubblico ne siamo ancora entusiasti”.

“Ho consegnato agli organizzatori il Premio Coraggio – ha proseguito scherzando – perché portare Ceccherini sul sagrato di una chiesa è come portare Higuain in un vicolo di Napoli. E adesso preparatevi a vedere il film in tedesco”.

Belle e brave, anche Tosca D’Aquino e Barbara Enrichi hanno ricevuto l’abbraccio caloroso della piazza. Emozionate per il grande successo ma anche di vivere una serata bellissima per festeggiare un film che, hanno confessato, si sono divertite moltissimo a girare.

Tosca D’Aquino, diventata famosa anche per quel “piripì” birichino che non ha mancato di rifare tra gli applausi del pubblico, ha detto di essere “felicissima di essere a Firenze, soprattutto in questa occasione. Mi auguro che Leonardo ci ripensi e prima poi faccia il seguito di questo film”.

Elisabetta Failla

PARTECIPA AL GIORNALE

Sei già registrato?

Accedi con login e password