Sanremo 2017: apre Giusy Ferreri e il pubblico in piedi balla con Ricky Martin

La conduttrice il questa serata di apertura dopo un po' di emozione si siede sulla scalinata portando il suo modo di fare nel mondo Rai

pubblicato il 08/02/2017 in Musica e spettacolo da Costanza Tosi
Condividi su:
Costanza Tosi

Carlo Conti mostra la sua esperienza al Festival di Sanremo scendendo le scale con disinvoltura, poi si rivolge alla sua compagna di palco: "Nel corso di questi giorni è diventata una sorella". La conduttrice controlla l'emozione e arriva in abito lungo nero firmato Riccardo Tisci, impreziosito da punti luce, con le gambe in trasparenza. "Maria, non hai fatto le scale", sorride Conti. "Forse le farò l'ultima sera, ma penso che il festival di Sanremo rimarrà anche senza le mie scale", risponde lei, regalando una rosa bianca a Carlo. Poi ringrazia la Rai, "il mio editore" Mediaset e poi gioca la carta dell'ironia: "Abbiamo avuto una settimana di maltempo, ma è andata bene, sennò rischiavamo di abbronzarci, ma soprattutto rischiavi che Trump ti potesse togliere il permesso di soggiorno".

Giusy Ferreri con "Fa talmente male", presentata da Maria De Filippi, apre la gara del 67/o festival di Sanremo. Emozionata, in completo gilet e pantaloni rossi e nero fantasia, la cantante è stata la prima a salire sul palco dell'Ariston.

Seduta sui gradini, "questo è il mio posto naturale", pur con il timore di sembrare nuda ("Non vorrei rovinare una carriera"), Maria De Filippi presenta il primo ospite della serata: Raoul Bova. Tra 'six pack', la tartaruga addominale, e lo sguardo intenso, la conduttrice scherza con Conti e poi chiede a Bova di fare uno sguardo "intenso, un po' miope e addormentato". E' proprio il sexsymbol poi a presentare Elodie, prima tra gli ex concorrenti di Amici, si esibisce come seconda cantante in gara.

"Il 7 febbraio 1987, proprio durante il festival - conduceva Pippo Baudo - è morto Claudio Villa. E' giusto ricordare questa grande voce della musica italiana". Carlo Conti ha ricordato sul palco dell'Ariston il reuccio a 30 anni dalla scomparsa.

Con i 'nomi d'arte' Nicola e Valeria, Antonio Albanese e Paola Cortellesi hanno fatto il loro ingresso sul palco del festival di Sanremo con uno sketch musicale. Con la canzone inedita 'Un mondo di pavole' hanno omaggiato l'amore e la storia di Sanremo con citazioni dei successi delle coppie del festival, da "Vattene amore" interpretata da Mietta e Minghi a "Fiumi di parole" dei Jalisse fino a "Ti lascerò", portata al successo da Anna Oxa e Fausto Leali. Albanese e Cortellesi, insieme sul set del film 'Mamma o papà?', in uscita il 14 febbraio con la regia di Riccardo Milani, hanno scherzato sulla simpatica famiglia al centro del film. Infine l'interpretazione di un grande classico, "Ancora", in cui Paola Cortellesi ha potuto esibire le sue grandi qualità canore.

Maria De Filippi ha raccontato la storia di una ragazza vittima di bullismo che ha tentato di togliersi la vita: è l'occasione per sostenere la campagna MaBasta contro il bullismo nelle scuole.

Tutto l'Ariston in piedi balla con Ricky Martin. Primo ospite internazionale di Sanremo, veterano del festival visto che è alla settima partecipazione (il debutto nel 1985), la star portoricana si scatena in un medley di suoi successi come "Livin' la vida loca", "Shake your bon bon"," Vente pa ca", "La morbidita", "La bomba". 

PARTECIPA AL GIORNALE

Sei già registrato?

Accedi con login e password