Partecipa a Notizie Nazionali

Sei già registrato?

Accedi con e-mail e password

Strabiliante successo per il “Gattopardo Ibleo” diretto da Annarita Campo

Serata di gran galà al Castello di Donnafugata

Condividi su:

Si è svolta domenica sera, giorno 30 settembre dalle ore 20.00, la seconda edizione del premio “Gattopardo Ibleo”, magistralmente diretto dalla regista Annarita Campo che ha chiuso questa edizione in maniera più che strabiliante.
Il Castello di Donnafugata, luogo d’elite,  ha visto una carrellata di ospiti di eccezione, che sono stati premiati per l’edizione di questo anno, tra i quali: Marco Basile, Carmen Villalba, Mariuccia Cannata, Cristiano Di Stefano, Gianluca Barillà, il Mago Salvin, il Duo Imbesi-Zangarà, Mirko Marsiglia, Gianna Dimartino, Salvatore Cilona, Santi Cautela, Giovanni Giuca, Rosa Strano, Carmelo Di Rosolini e le Artigrafiche Martorina.
Il Duo Imbesi- Zangarà ha aperto l’edizione 2018 del premio suonando ed interpretando la famosissima canzone di Ed Sheeran: “Perfect”. A cantarla la voce angelica di Carmen Zangarà, membro del duo.
Dopo qualche minuto, il silenzio viene interrotto dal rumore della carrozza e dei cavalli e mentre il pubblico cercava di capire cosa stesse accadendo, dall’ingresso laterale ecco spuntare il giovane e promettente attore Gianluca Barillà, che vestito come Alain Delon nel film “Il Gattopardo”, con un occhio coperto dalla benda, ha omaggiato Tomasi di Lampedusa con un pezzo dell’omonimo romanzo da cui prende nome il premio. Il brano recitato è tratto dal capitolo intitolato “Viaggio a Donnafugata”.
L’esibizione dell’attore Barillà è stata ideata e coordinata dalla regista Annarita Campo.
Ricordiamo, per chi non lo sapesse, che il romanzo “Il Gattopardo” è ambientato proprio nel Castello di Donnafugata.
La serata è continuata con la premiazione di tutti i 17 premiati di questa edizione: a partire dall’avvocato Giovanni Giuca che ha ritirato il primo premio della sera, quello della sezione “Letteratura”. A seguire poi l’Imprenditoria con le artigrafiche Martorina, Rosa Strano per la pittura e Mirko Marsiglia che ha suonato due canzoni inedite.
A sorpresa è spuntata Mariuccia Cannata che al suo solito ha fatto ridere tutto il pubblico presente con il racconto dell’amore di San Tommaso.
Poi è stata la volta di Salvatore Cilona che dopo aver ritirato il premio, ha intrattenuto il pubblico presente al Castello con un brano tratto dal film “Indagine su un cittadino al di sopra di ogni sospetto”. Poi si è parlato di giornalismo con il milazzese Santi Cautela, di medicina con il dott. Carmelo Di Rosolini e per finire la prima parte del premio con Gianna Dimartino, premio “Interpreti Italiane” che si è esibita a sorpresa assieme ai maestri Giovanni Tidona e Gianni Carfì. Questa prima parte si è conclusa con un’esibizione del Mago Salvin che ha incantato il pubblico.
La seconda parte è iniziata con la premiazione dell'ex sindaco di Rosolini, l'avv. Giovanni Giuca per la politica, l’attore emergente Gianluca Barillà, che è stato lanciato dalla regista Campo, il duo Imbesi-Zangarà che ha eseguito un pezzo con le chitarre ed il Mago Salvin che ha sconvolto il pubblico con un’esibizione già presentata sul palco di “Italian’s got talent” in cui il mago ha coinvolto la dott.ssa Emanuela Di Rosolini, premiata della scorsa edizione del premio.
La serata è poi arrivata al clou con la premiazione del bellissimo attore Marco Basile, della comica di “InsiemeMariuccia Cannata e del presentatore di “Insieme” e “Playa BonitaCristiano Di Stefano.
La serata è stata conclusa alla grande da Carmen Villalba, premio per la musica, che ha  chiuso l’edizione 2018 cantando il brano “Vado Avanti”, colonna sonora del film “L’altra metà di me sei tu” di Annarita Campo.
Ancora una volta, per la millesima volta, Annarita Campo è riuscita a dirigere magistralmente una serata del genere. Una responsabilità enorme, non solo per la location che ospitava il premio, ma per il grande numero di personaggi premiati questo anno. Come sempre, senza mai deluderci, Annarita Campo è riuscita a lasciare tutti a bocca aperta e sicuramente a lasciargli nel cuore una grande esperienza oltre che una straordinaria serata. Al prossimo anno con la terza edizione che attenderemo impazienti.

 

 

Nella foto: I premiati dell'edizione 2018 del premio "Gattopardo Ibleo"

Condividi su:

Seguici su Facebook