La regista Annarita Campo festeggia 24 anni di carriera cinematografica

17 film, spot per Rai e Mediaset, videoclip,sitcom una biografia e grandi visualizzazioni

Articolo di giornalismo partecipativo pubblicato il 24/11/2018 in Musica e spettacolo da Alessia Bertani
Condividi su:
Alessia Bertani
Nella foto: La regista Annarita Campo al Castello di Donnafugata

Ha raggiunto il traguardo dei 24 anni di carriera la regista Annarita Campo che ha iniziato la sua attività cinematografica alla tenera età di 14 anni, anche se in realtà nello spettacolo è entrata molto prima conducendo programmi radiofonici, collaborando per riviste scolastiche e varie e realizzando dei veri e propri spettacoli teatrali e musicali.
Il suo film di debutto fu “La lunga strada della vita” interpretato da studenti del liceo e dell’istituto tecnico della sua città, compagni della stessa Annarita, e al cui cast si aggiunse dopo il famoso attore siciliano Giovanni Armone, reclutato dalla giovanissima Campo sul set dello spot di  “Tele +” di Giuseppe Tornatore.


Da lì un susseguirsi di successi inaspettati ed una lunga carriera ricca di riconoscimenti, il raggiungimento di traguardi irraggiungibili e tante, tantissime soddisfazioni.
Un film con “I Nomadi”, una carrellata di film con attori scoperti e lanciati dalla stessa, e poi appena sedicenne la direzione di spot pubblicitari per Rai e Mediaset.
Diciottenne disse di “no” ad Hollywood ed alla proposta di Dino De Laurentis che inviò il suo braccio destro Yvonne Schubinger sino a Rosolini per convincerla a trasferirsi in America per studiare cinema.
Ma l’allora diciottenne regista, che aveva da poco perso il padre, rifiutò la proposta e continuò la sua lunga scalata verso il successo da sola senza nessuno dietro le spalle.


Oggi, a 24 anni di distanza possiamo dire che la regista Annarita Campo è ormai diventata un punto di riferimento, come diceva il critico Gregorio Napoli, per la cinematografia mondiale.
Tante attrici famose hanno lavorato con lei, da Valentina Chico a Sandra Milo e a Rita Del Piano e tante le attrici da lei lanciate da Rosalia Misseri a Karima Ferjani e tante altre.

 

La regista ha dimostrato in questi ventiquattro anni di saper raccontare attraverso le immagini argomenti scottanti e delicati, quali la violenza sulle donne, il bullismo, il dolore per la perdita di un familiare, la depressione, le missioni di pace e per ultimo anche il tema dei diritti civili.
Infatti in lavorazione, dopo la inaspettata interruzione, c’è per l’appunto il film “L’altra metà di me sei tu”, i  nuovi episodi della serie “Senza Nessuna Speranza- vizi & virtù degli Italiani”, ed altri due nuovi film tra cui la produzione americana.


Ma Annarita Campo sa anche attirare grandi numeri, a pensare che il suo film “Io,Alpino” uscito il 4 novembre scorso su internet, ha passato le 11mila visualizzazioni in una settimana e mezza ed i video che continua a pubblicare su facebook e youtube continuano a registrare grandi visualizzazioni già in un solo giorno.
Numeri ben lontani da tanti altri registi che seppur imparagonabili di carriera, sono più pratici dei social network.


Tanti auguri dalla nostra redazione alla regista Campo che ci ha saputo regalare in questi anni tante ed infinite emozioni.

 


Nella foto: La regista Annarita Campo al Castello di Donnafugata

PARTECIPA AL GIORNALE

Sei già registrato?

Accedi con login e password