Partecipa a Notizie Nazionali

Sei già registrato?

Accedi con e-mail e password

GATTO PANCERI TRIONFA A CUBA PER I SANREMO MUSIC AWARDS: 60.000 PERSONE AD ASCOLTARE LE SUE CANZONI.

Gatto Panceri, accompagnato dall’orchestra cubana del Festival coinvolge il pubblico cubana all’Avenida De Italia.

Condividi su:

Gatto Panceri ancora una volta ha fatto centro; A Cuba di fronte ad un pubblico di 60.000 persone, all’Avenida De Italia, ha coinvolto il pubblico presente per poi continuare al Teatro Nacional e al Club 500.

Gatto ritorna in patria con grande successo e con grandi prospettive per un futuro in latinoamerica tante sono le proposte fioccate in questi giorni.

Con una carriera di trent’anni alle spalle come autore e come cantautore, Gatto è arrivato ai prestigiosi Awards creati da Nicola Convertino proponendo una combinazione dei suoi brani migliori: Da “Vivo per lei” a “Le tue mani”, “Mia” e tante altre suonate al teatro Teatro Nacional, al Club 500, all’Hotel Nacional e all’Avenida de Italia all’Avana de Cuba.

I Sanremo Music Awards girano il mondo dal lontano 2001 lanciando il “Made in Italy” in tutte le varie nazioni ospitanti, con proposte che vanno dalla Musica al Food alla Moda, le prossime tappe saranno Messico, Colombia e Venezuela.

In ogni tappa vengono scelti alcuni ospiti Big della canzone italiana e alcuni giovani vincitori della Kermesse nelle precedenti edizioni, la scelta a Cuba è caduta su Gatto Panceri, Riccardo Cocciante, mentre i giovani Sara Scognamiglio, Rossella Zitiello e Sonia Mazza.

Gatto Panceri  ha fatto un concerto intero, con l’Orchestra cubana del Festival al Club 500, al Teatro Nacional e all’Avenida De Italia dove c’erano 60.000 persone ad ascoltarlo, è anche uno dei giurati al Teatro Nacional per giudicare i 14 finalisti cubani del Sanremo Music Awards, insieme a Riccardo Cocciante, Nicola Convertino e Flavio Ferrari, in qualità di giurati internazionali.

A Cuba il Sanremo Music Awards ha rappresentato la tappa di partenza di una serie di appuntamenti in tutta l’America Latina; A partire dal Messico, Colombia, Venezuela e poi Portorico, Giamaica e altre in gestazione, una sorta di carrozzone del Made in Italy che esporta la cultura italiana ma crea anche un’osmosi tra la cultura italiana e quella americana; Una fusione fatta di Musica ma anche di Cibo e Moda.

Gatto con “Vivo per lei” ha varcato i confini italiani da tempo, ma con questa manifestazione ha avuto modo di completare il cerchio proponendo tutti i suoi brani e creando anche delle forti collaborazioni con Artisti del Sudamerica.

Cuba per il mondo rappresenta una sorta di Ombelico del mondo, quello musicale soprattutto ma anche un crocevia di culture che magicamente s’intrecciano in manifestazioni come questa.

Gatto è il personaggio giusto perché abbina l’attività di cantautore a quella di autore; ricordiamo le collaborazioni con Andrea Bocelli, Giorgia, Gianni Morandi, Massimo Ranieri, Mina e tanti altri.

Per un autore come lui Cuba rappresenta un ponte Asgardiano verso delle importanti collaborazioni, un  “Bifrost” (il famoso ponte arcobaleno della mitologia norrena) importante per diffondere ancora una volta la musica italiana nel mondo.

 

 

 

Condividi su:

Seguici su Facebook