Artemura a Pistoia apre le sue mura

Eventi personali, culturali, musicali, enogastronomici in una delle ville più belle di Pistoia

pubblicato il 03/05/2015 in Musica e spettacolo da Valentina Roselli
Condividi su:
Valentina Roselli

Artemura Residence in via Bozzi 6 a Pistoia così concepito è nato grazie all’elegante creatività di Antonio Sgueglia architetto e proprietario che ha rilevato il settecentesco palazzo della famiglia  Desideri per trasformarlo in un struttura accogliente e aperta al mondo.

Già  nel 1700 uno dei suoi proprietari , Ippolito Desideri, mostrò la voglia di uscire dalle mura della sua città e fu uno dei primi tibetologi europei. Con i suoi viaggi arricchì l’arredamento domestico con  pezzi etnici di gran valore. Stile che l’attuale proprietario ha ripreso dando vita ad ambienti  che uniscono pregiati arredi toscani a mobili etnici unici nel loro genere. Un arredamento che libera il visitatore dalla soggezione che spesso si prova davanti a dimore di tanto valore.

La villa sorge a pochi passi dalla longobarda Piazza della Sala ,  e sotto una veste architettonica settecentesca nasconde tesori ancora più antichi  come le sale voltate e , la monumentale scala che conduce al piano nobile, dove, pregevoli pitture murarie e soffitti lignei decorati impreziosiscono e rendono unici i vari ambienti.
L’architetto Sgueglia nonchè  proprietario ha dato vita a 20 appartamenti bilocali o trilocali  dove l’ospite può vivere come a casa propria avvolto dalla bellezza e dall’eleganza. Che dire dell’appartamento della Torre dal pavimento tutto in vetro e le finestre su ogni parete fanno pensare di essere sospesi nel cielo  di Pistoia?

Ma la notizia più bella è che questo angolo di cultura ed raffinatezza  apre i suoi battenti agli eventi, che siano personali come matrimoni e altre cerimonie o aperti al pubblico come  degustazioni di vini come è accaduto ieri quando In occasione del Toscana in Bocca , mostra enogastronomica  nazionale  il pubblico ha potuto degustare vini toscani con ottimi  produttori biologici, e la cucina fantastica di  Magico  Chiosco.

Un evento organizzato da  Kelima Art  Wedding Events, che ha saputo unire arte, gusto e tradizioni, con vini pregiati , cucina genuina prelibata e  una mostra di fotografia artistica (filtrista) di Daniela Corsini ,  i cui  suoi soggetti e colori  hanno trovato una cornice ideale nelle sale di ingresso della villa che si affacciano su un verde e prezioso giardino  di epoca settecentesca.

Quattro  giornate di degustazioni a cura di Kelima, dal  30 al 3 maggio  presenti:  Tenuta la  Borriana, Agriturismo Le Poggiola, Fattoria Casalbosco, Agriturismo La  Ginestra , Podere  dell'Uliveto, Agricampeggio Cipollatico.

Antonio Sgueglia dichiara di non volersi fermare qui. Le mura devono essere spalancate e non erette per chi vuole varcare la soglia della sua villa. L’edificio ospiterà ancora concerti di musica classica, spettacoli teatrali , mostre di pittura e scultura e quanto altro possa diffondere la cultura nella città di Pistoia e ancora più lontano.

PARTECIPA AL GIORNALE

Sei già registrato?

Accedi con login e password