La Fabbrica della Comicità.com (comici o miseria) versione 2015

Patrocinata dal Comune di Firenze tutti pronti a scendere in pista

pubblicato il 22/05/2015 in Musica e spettacolo da Valentina Roselli
Condividi su:
Valentina Roselli

Squadra vincente non si cambia, ed è questo il motto che Silvia Papucci titolare di Spmanagement ideatrice di questo concorso per comici, unico al momento in Italia, ha fatto proprio per questa seconda edizione. Lo si è scoperto nel corso della presentazione  avvenuta questa mattina nel sala stampa del comune di Firenze alla presenza delle istituzioni.

Scopriamo lo stesso bravo presentatore, Stefano Baragli che ha salutato con piacere la venuta di nuovi comici non solo fiorentini ma da tutta Italia, e ha rinnovato la speranza che i tutti i partecipanti e i vincitori possano far ridere i bambini del Meyer, ospedale con il quale la Onlus partner di Spmanagement ha da tempo una stretta collaborazione.

Ancora due giurie, una popolare questa volta prevista solo per la serata finale e quella uffciale dove chi scrive ha il privilegio di essere ammesso per la seconda voltà in qualità di inviato per Notizie Nazionali. Concorso all'insegna del divertimento e della solidarietà quindi con ancora il giardino di Luca e Viola come partner, l'associazione dedita al sostegno dei bambini malati, il cui presidente Enrico Galimberti ricorda il progetto di Osteopatia messo in campo con l’ospedale pediatrico Meyer di Firenze, e proprio nel corso della finale del 19 settembre, sarà proiettato una docu-fiction sulla storia del  famoso ospedale diventato un'eccellenza nel mondo.

Film sceneggiato scritto e diretto da Emiliano Buttaroni, che è riduttivo chiamare comico ma giusto definirlo artista a 360 gradi. Queste le date delle serate che si svolgeranno sulla terrazza del teatro Alias di Firenze: 6, 20 giugno e 4 luglio per finire con la versione autunnale e molto emozionante del gran finale previsto per il  19 settembre all’interno dello stesso teatro.

Sulla scia del successo della passata edizione quest’anno il lavoro di selezione è stato più impegnativo: sono arrivati infatti 105 video da tutta Italia  e ne sono stati scelti 20. Venti video e 21 partecipanti con una finale da giocarsi in sette. Prosegue il gemellaggio con il festivale del Cabaret emergente di Modena di Riccardo Benini e con la scuola di comicità Makkecomico di Roma dalla quale sono stati selezionati tre concorrenti.

Ma le novità non sono terminate qui sempre nell’ottica di dare un futuro il più certo possibile ai vincitori e partecipanti , in una delle tre serate estive sarà presente anche uno degli autori di Italian’s got talent. Non resta che augurare la vittoria al migliore comico e un nuovo meritato successo all’organizzazione

PARTECIPA AL GIORNALE

Sei già registrato?

Accedi con login e password