Addio a Sergio Sollima, il “papà” di Sandokan

Il regista si è spento a Roma all'età di 94 anni

pubblicato il 01/07/2015 in Musica e spettacolo da Daniele Del Casino
Condividi su:
Daniele Del Casino

Il cinema italiano è in lutto per la perdita di Sergio Sollima.
Il celebre regista, padre di Stefano Sollima, anch'egli regista molto conosciuto nel panorama italiano per fiction come Romanzo Criminale e Gomorra, è morto all'età di 94 anni a Roma.

Sollima aveva iniziato come critico cinematografico per poi passare alla regia e sceneggiatura con varie pellicole fino a cimentarsi con il genere spaghetti western insieme all'amico Sergio Leone e ad acquistare notorietà con una trilogia di film insieme all'attore cubano Tomas Milian: La resa dei conti (1967) , Faccia a faccia (1967) e Corri uomo corri (1968).

Nel 1976 Sollima firma lo sceneggiato televisivo che gli farà riscuotere il più grande successo di pubblico: Sandokan, con un allora sconosciuto Kabir Bedi, accompagnato da star italiane e internazionali come Carole Andrè, Adolfo Celi, Andrea Giordana e Philippe Leroy. Lo sceneggiato diventerà il vero e proprio simbolo della produzione artistica di Sollima, ancora oggi considerato cult e rimasto scolpito nella memoria di più generazioni.

La camera ardente sarà allestita venerdì 3 luglio dalle 10 alle 13  alla Casa del Cinema, in largo Marcello Mastroianni nella capitale.

PARTECIPA AL GIORNALE

Sei già registrato?

Accedi con login e password