Si vota al Senato il drecreto Cirinnà

Le votazioni del ddl Cirinnà iniziano oggi nell'aula del Senato

pubblicato il 10/02/2016 in Politica da Valentina Roselli
Condividi su:
Valentina Roselli

Il testo da oggi è sottoposto all'incognita del  voto segreto che pare saranno almeno una cinquantina. Settanquattro senatori hanno chiesto si voti 'al buio' sull'emendamento Quagliariello-Calderoli che bloccherebbe la legge, rispendendola dritta in commissione.

Il premier Matteo Renzi,  preme per l’approvazione del decreto anche se ha lasciato come Grillo libertà di coscienza ai suoi sul punto più controverso e discusso del provvedimento, le stepchild adoption, ossia l’adozione di un figlio della coppia gay.


Il ministro della Giustizia, Andrea Orlando, in un’intervista odierna su Repubblica, sulle adozioni lascia la parola al Parlamento ma approva la battaglia all'utero in affitto, secondo il premier.
Il ministro dichiara : “senza la stepchild adoption ci sarebbe una lacuna normativa difficilmente comprensibile che costringerebbe la magistratura a colmare il vuoto, salvo poi assistere alle giaculatorie di quelli che denunciano un'invasione di campo della magistratura stessa". 

PARTECIPA AL GIORNALE

Sei già registrato?

Accedi con login e password