Le novità del decreto fiscale

lI presidente Sergio Mattarella, ha firmato ieri il decreto legge fiscale.

pubblicato il 23/10/2016 in Politica da Ansa
Condividi su:
Ansa
Sergio Mattarella

 

Ecco le novità contenute dalla legge fiscale: 

VIA EQUITALIA, ARRIVA L'AGENZIA DELLA RISCOSSIONE - Equitalia sarà sciolta e a partire dal primo luglio 2017 al suo posto sarà istituito un ente pubblico economico, denominato "Agenzia delle Entrate-Riscossione". L'ente sarà sottoposto all'indirizzo e alla vigilanza del Mef.  Presidente dell'ente sarà il direttore dell'Agenzia delle Entrate.
 

MULTE, ROTTAMATI SOLO GLI INTERESSI - Le cartelle con le multe possono usufruire della definizione agevolata prevista dal decreto fiscale collegato alla Manovra di bilancio. Ma, essendo loro stesse delle sanzioni amministrative la 'rottamazione' si applica 'limitatamente agli interessi', comprese le maggiorazioni previste per i tardati pagamenti dalla legge di depenalizzazione del 1981.
 

VOLUNTARY SI RIAPRE FINO AL 31 LUGLIO 2017 - Si riaprono fino al 31 luglio 2017 (con possibilità di integrare l'istanza e presentare i documenti fino al 30 settembre) i termini per la voluntary disclosure. Lo si legge nel testo del decreto fiscale, in cui si precisa che alla nuova operazione non potranno partecipare i contribuenti che hanno già presentato istanza in precedenza. Le violazioni sanabili sono quelle commesse fino al 30 settembre 2016.
 

600 MILIONI IN PIU' PER I CENTRI DI ACCOGLIENZA - Le risorse destinate all'attivazione, la locazione e la gestione dei centri di accoglienza per stranieri irregolari sono incrementate di 600 milioni nel 2016. Inoltre, quale concorso dello Stato agli oneri che sostengono i Comuni che accolgono i richiedenti asilo è autorizzata la spesa di 100 milioni per il 2016 e l'istituzione di uno specifico fondo. Un decreto del ministero dell'Interno definirà le modalità di riparto delle risorse per un massimo di 500 euro a richiedente.
 

DA ROTTAMAZIONE CARTELLE 2 MILIARDI NEL 2017 - La "definizione agevolata" delle cartelle di Equitalia garantirà nel 2017 un gettito erariale di 2 miliardi di euro. Lo si legge nella Relazione tecnica del decreto fiscale. La rottamazione, congiuntamente all'effetto degli interventi di potenziamento della riscossione, porterà ad un totale di 3,7 miliardi nel triennio 2017-2019
 

PARTECIPA AL GIORNALE

Sei già registrato?

Accedi con login e password