Partecipa a Notizie Nazionali

Sei già registrato?

Accedi con e-mail e password

Renzi: Ho perso io non i miei ideali. La poltrona che salta è la mia

Renzi con amarezza annuncia le sue dimissioni da Palazzo Chigi

Condividi su:

Queste le parole di Renzi subito dopo la sconfitta: 

"Tante polemiche in questa campagna elettorale, ma i cittadini si sono riavvicinati alla Carta costituzionale. Questo è molto bello. Sono fiero e orgoglioso. Viva l'Italia che partecipa e decide. Il no ha vinto, a loro vanno le mie congratulazione e il mio augurio a lavorare per il bene del paese.Il no ha vinto in modo netto,  le mie congratulazioni il mio agurio di buon lavoro a chi ha vinto. Questo voto consegna ai leader del fronte del no oneri e onori insieme alla grande responsabilità di cominciare dalla proposta delle regole della legge lettorale.

Tocca a chi ha vinto fare proposte serie e credibili.  Agli amici di Si che hanno condiviso il sogno di questa riforma,  la campagna elettorale,  dico che vorrei abbracciarvi uno per uno. Ci abbiamo provato, abbiamo dato agli italiani un'occasione di cambiamento ma non ce l’abbiamo fatta,  abbiamo ottenuto milioni di voti ma sono insufficienti , volevamo vincere non partecipare.

Mi assumo tutte le responsabilità della sconfittà e dico agli amici del SI che ho perso io  non voi. Gli  ideali non possono perdere. Sentitevi soddisfatti dell’impegno della passione delle idee. C'è rabbia, delusione, amarezza,  tristezza ma siate fieri di voi stessi, arriverà un girono in cui tornerete  a festeggiare una vittoria e quel giorno vi ricorderete di queste vostre lacrime.

Io ho perso, nella politica italiana non perde mai nessuno, non vincono ma non perde mai nessuno , io sono diverso  e lo dico con il nodo in gola: ho fatto veramente tutto non credo che la politica sia immune,  io credo che si possa, sia doveroso cambiaral . Per me l’unica chance è quella di scattare, non galleggiare: la democrazia si basa su un sistema parlamentare. Andiamo via senza rimorsi. L'esperienza del mio governo finisce qui. Domani riunirò il consiglio dei ministri e consegnerò le mie dimissioni nelle mani del presidente della repubblica"   

Condividi su:

Seguici su Facebook