Il feudo elettorale del PD

Italicum e collegi in Toscana

pubblicato il 27/08/2015 in Politica da Redazione
Condividi su:
Redazione

Il 25 agosto è finita la settimana di ferragosto, la grigliata è digerita e le giornate al mare sono ormai da archiviare.

Mi trovo al mio solito bar a sorseggiare un caffè, quando accanto a me si siede un amico, ci salutiamo e lui mi fa notare un articolo che riguarda la “costruzione” dei nuovi collegi elettorali in Toscana, secondo la nuova legge elettorale l’Italicum. Subito, mi balza agli occhi il collegio Toscana 4, che raggruppa al suo interno città e provincie distanti geograficamente, con storie politiche diverse ed economie diverse.

Il collegio 4 prevede, infatti, che gli elettori del Mugello voteranno con gli elettori di San Miniato, in provincia di Pisa, quelli di Laterina nell’aretino con Empoli e la sua provincia e Pergine in Valdarno. Il collegio, che ha la forma di una piccola isola raccoglie al suo interno tutti i feudi dei volti nuovi del PD, per chiarire ulteriormente basterà dire che, Laterina  nell’aretino è la terra della ministra Boschi, Vinci e Montelupo nell’empolese sono le cittadine rispettivamente del sottosegretario Lotti e del segretario del PD toscano Pardini, e il Mugello è da sempre stata fucina di voti per la sinistra.

Facendo una proiezione di voti in questo collegio il Pd vincerebbe in 5 seggi su 6, per l’ultimo seggio scatta infatti la regola dei resti per cui verrebbe assegnato ad un altro collegio toscano...Continua a leggere...

PARTECIPA AL GIORNALE

Sei già registrato?

Accedi con login e password