Una storia d'amore finita? Il nostro cervello è 'programmato' per superarla

A confermarlo gli studi della Saint Louis University

pubblicato il 04/04/2015 in Salute e alimentazione da Angela Menna
Condividi su:
Angela Menna

Sembrerebbe superfluo sapere che il tempo guarisce il mal d'amore, ma in realtà, anche la scienza ci conferma che siamo letteralmente programmati per chiudere una relazione sentimentale, superare il dolore e partire alla ricerca di un nuovo partner.

È quanto è emerso in uno studio condotto dalla Saint Louis University, pubblicato sulla rivista Review of general psychology. Secondo la ricerca, esiste un meccanismo nel cervello che porta ciascuno di noi a reagire e a tirarci fuori dalle situazioni tumultuose.

Non finisce qui. Ciò che stupisce è che gli studiosi hanno accostato l'amore alla dipendenza da sostanze stupefacenti. Una volta recisa la dipendenza, le diverse regioni del cervello aiutano le persone a trovare un nuovo partner.

«Inizialmente - ha dichiarato Brian Boutwell, autore dello studio - a prevalere potrebbe essere il vecchio partner e il tentativo di riconquistare il suo affetto, tuttavia se il meccanismo si mette in funzione, il cervello degli individui agisce per correggere certe emozioni e comportamenti, aprendo la strada per essere attratti da nuovi compagni e dare vita nuove relazioni».

PARTECIPA AL GIORNALE

Sei già registrato?

Accedi con login e password