Nato il primo bambino con il DNA di tre persone

In Messico un neonato di cinque mesi ha il dna dei genitori e di una donatrice

pubblicato il 28/09/2016 in Scienza e Tecnologia
Condividi su:

Ne ha dato  notizia il settimanale britanico New Scientist:  un bambino nato lo scorso maggio in Messico  ha in sé  tre DNA. L’intervento è stato eseguito in Messico da un’equipe medica statunitense.

Questo tipo di intervento sono è stato progettato al fine di evitare la trasmissione di malattie genetiche delle quali  può essere portatrice la madre e sono stati approvati prima in Gran Bretagna nel 2015 e negli Usa lo scorso febbraio .  

La madre del neonato messicano ha naturalmente il  Dna dei genitori e quello di una donatrice esterna al nucleo familiare, dna contenuto nelle strutture delle cellule chiamate mitocondri (Dna mitocondriale).

In questo specifico caso la mamma del piccolo è portatrice della sindrome di Leigh, una malattia che invalida il sistema nervoso in via di sviluppo,  e che era costata la vita ai suoi due primi  figli e che si trasmette attraverso il Dna mitocondriale.
 

PARTECIPA AL GIORNALE

Sei già registrato?

Accedi con login e password