Ogni giorno siamo sotto attacco: virus triplicati nell'ultimo anno

Secondo il rapporto di Kasperky guidano la classifica i Trojan

pubblicato il 02/03/2017 in Scienza e Tecnologia da Danilo Di Laudo
Condividi su:
Danilo Di Laudo

TECNOLOGIA – Nessuno è più al sicuro neppure nell’angolo più remoto della propria casa se si utilizza lo smartphone visto che, nel corso del 2016, il numero dei virus informatici che hanno colpito questi dispositivi è triplicato rispetto al precedente anno.

Ad affermarlo è il rapporto annuale di Kasperky Lab, una delle società di sicurezza informatica più conosciute al mondo, che ha individuato, proprio nel 2016, un numero impressionante di malware potenzialmente dannosi per i nostri devices. Si parla infatti di circa 8 milioni di software legati principalmente ai ransomware – le app che richiedono denaro per avere indietro dati particolari – e alle pubblicità.

In testa alla classifica dei dispositivi infettati risultano esserci quelli dotati di sistema Android il cui firewall è stato più volte aggirato secondi metodi più o meno complessi.
Sempre secondo il rapporto dei ricercatori hanno individuato una quantità di virus pari alla metà del totale di quelli scovati nel giro degli ultimi 11 anni. Inutile aggiungere che i Trojan (i software che si ‘mascherano’ da programmi buoni per entrare nei dispositivi) sono al top della classifica dei programmi più usati per rubare dati all’insaputa dell’utente. Tra questi ci sono anche software legati ad app famosissime come PokemonGo che ha fatto contare mezzo milione di download grazie ad un finto tutorial del gioco.

Insomma i cellulari sono costantemente a rischio, i nostri figli – per chi li ha – non possono giocare tranquilli perché li abbiamo dotati di un pupazzo smart che riprende tutto a questo punto non sarà forse il caso di fare un piccolo passo indietro in qualche caso per stare leggermente più tranquilli e magari tornare a vivere sul serio?

PARTECIPA AL GIORNALE

Sei già registrato?

Accedi con login e password