Partecipa a Notizie Nazionali

Sei già registrato?

Accedi con e-mail e password

Ad Austin, pole di Vettel

Ottime qualifiche per la RedBull; Alonso sesto, disastro per Massa

Condividi su:

Ad Austin, sotto un cielo indeciso, a metà tra il grigio e lo sforzo del sereno, sfida all’ultimo millesimo di secondo per Sebastian Vettel (che chiude ufficialmente primo, con ottimo t3) e Mark Webber (dominatore indiscusso in q3, che chiude, però, in seconda posizione).
Tempi d’oro per la RedBull, con Chris Horner più felice del solito, che vede il primato confermato ripetutamente ad ogni gara.
Il viola elettrico della scuderia con motore Renault mantiene vivida la scena, sul virtuale podio qualifiche, davanti al terzo posto della scattante Lotus di Grosjean (che chiude col tempo di 1.37.156) e davanti ad Hulkenberg che, oggi, ha firmato un giro splendido, come non se ne vedeva da tanto.
Quinto e sesto posto per i campioni del mondo in lizza per il secondo posto nella classifica costruttori Lewis Hamilton (autore di un bel week end) e Fernando Alonso, il quale, dopo giri brillanti in q2, deve accontentarsi del sesto posto e promettere al team di fare una partenza delle sue migliori, per lottare davvero per il desiderato secondo posto.
Certo, alla Ferrari distrutta di oggi il sesto posto di Alonso giova alquanto, in confronto all’inaudito quindicesimo posto di Felipe Massa, squalificato in seconda eliminatoria, per quelli che egli stesso ha definito “problemi incomprensibili alla macchina”.
Sarà anche così, ma quella della Ferrari di uscire sempre all’ultimo minuto è una prassi che non sta dando buoni frutti e che per tutta la stagione è stata, da taluni, fondatamente contestata.
Inaudita, questa volta positivamente, è stata, oggi, la prestazione della Williams di Bottas, indiscutibilmente prima in q1, ottima in q2 e, in q3, purtroppo, solamente nona.
Grandi soddisfazioni per il team che il prossimo anno accoglierà Felipe Massa e che, in queste qualifiche, è stato costretto a vedere una non brillante posizione dell’altro pilota Pastor Maldonado.
Belle prestazioni anche per il ritrovato Kovalainen, il finlandese sostituto di Kimi Raikkonen nei restanti due Gran Premi, che saranno, a quanto pare, vissuti fino alla fine con attese e brividi da secondi classificati.
Appuntamento alle ore 19:00 di domenica 17 Novembre, sperando  bene, climaticamente e non solo, per la gara di domani, che riserverà salite e, poi, incredibili vuoti, come solo le dune del circuito americano sanno offrire.

Condividi su:

Seguici su Facebook