Pole per Rosberg

A Silverstone disastro Ferrari; Vettel secondo

pubblicato il 05/07/2014 in Sport da Elena Caracciolo
Condividi su:
Elena Caracciolo

Qualifiche composite, particolari, originali, velocissime e con tanto di pioggia.
Qualifiche che forse si identificano con la pioggia stessa.
La pioggia che spazza via ogni certezza, che non risparmia nessuno o che ne salva pochi.
Qualifiche fortunate per Nico Rosberg.
Qualifiche positive per un Vettel che vuole risorgere.
Qualifiche ingannevoli per Hamilton.
Qualifiche disperate per i due ferraristi.
Ma andiamo per ordine o almeno procediamo epr ordine di partenza.
La Pole Position del Gran Premio di Silverstone va a Nico Rosberg, il quale, sulla pioggia che lo ha aiutato nella danza, fa registrare l’ottimo tempo di 1.35:766.
Secondo posto per Sebastian Vettel, davanti a Jenson Button su McLaren.
Positivo il quarto tempo di Hulkenberg e positivi gli inediti cronometri del novellino Magnussen, che matura di gara in gara e che si intestardisce con il trascorrere della stagione.
Sesto tempo per Lewis Hamilton, il quale, pensando male di trovarsi ad un certo punto sul bagnato, ha rallentato ed è stato sopraggiunto dal compagno di scuderia, rimanendo a bocca asciutta.
Ma senza ombra di dubbio quelli che sono rimasti maggiormente a bocca asciutta sono stati i due uomini di Maranello Fernando Alonso e Kimi Raikkonen.
Bilancio nero per loro, che si posizionano diciannovesimo e ventesimo in griglia, poiché sono usciti entrambi con gomme slick nonostante la pioggia nella prima tornata di qualifiche e poiché non hanno dimostrato buona guida e capacità di controllo della monoposto (Alonso è stato, addirittura, autore di un testacoda).
Per la gara di domani si attendono corposi colpi di scena.
Con una griglia del genere, non risulta difficile immaginarsi l’inedito e sentirsi sulla cresta della imprevedibile velocità.
 

PARTECIPA AL GIORNALE

Sei già registrato?

Accedi con login e password