A Singapore trionfa Hamilton

Ritiro di Rosberg; secondo Vettel, terzo Ricciardo

pubblicato il 21/09/2014 in Sport da Elena Caracciolo
Condividi su:
Elena Caracciolo

Ogni volta che si conclude il Gran Premio di Singapore, tra i fuochi pirotecnici e le luci della sera, non c’è mai nulla di deludente sullo sfondo.
Anche oggi, come sempre, emozioni a non finire.
Il vincitore del velocissimo gran premio notturno è Lewis Hamilton, il pilota Mercedes che finalmente sorride, aggressivo più che mai, feroce e superbo.
Secondo posto per un Sebastian Vettel che a pochi giri dalla conclusione (quando Hamilton è rientrato ai box per il cambio) sembrava volersi prendere la prima posizione, ma che ha dovuto accontentarsi del secondo gradino.
Terzo posto per Dani Ricciardo (non ottimo in partenza) e quarto posto per la Ferrari di Fernando Alonso.
Fernando, sul suo circuito preferito, ha avuto un ottimo scatto iniziale che lo ha fiondato dalla quinta alla seconda posizione (ma per via di un taglio curva ha restituito a Vettel la seconda posizione e si è tenuto il terzo posto).
Tuttavia, corso al cambio in regime safety car, ha perso il secondo posto ed è scivolato indietro.
Ottime comunque le sue prestazioni ed alto il potenziale Ferrari, in questo momento non certo facilissimo.
Quinto all’arrivo è Felipe Massa, seguito da Vergne e da uno strepitoso Perez (il quale, durante l’ultimo giro ha superato Raikkonen e Bottas e si è piazzato settimo).
Ottavo posto per il ferrarista Raikkonen, nono posto per Hulkenberg e decimo posto per il giovanissimo Magnussen.
Doloroso il ritiro di Nico Rosberg, che non è riuscito a partire per problemi al volante, che ha dovuto condurre la gara rimontando dall’ultima posizione, ma che è stato costretto al ritiro, proprio lui che non si arrende mai, lui che sembrava così inarrivabile e fortunato.
Ma la fortuna, si sa, va e viene…
 

PARTECIPA AL GIORNALE

Sei già registrato?

Accedi con login e password