IronMan 70.3: a Pescara trionfano un austriaco tra gli uomini e un'inglese tra le donne

Sul podio maschile anche due italiani, parlano straniero i tre gradini femminili

pubblicato il 15/06/2015 in Sport da Danilo Di Laudo
Condividi su:
Danilo Di Laudo

PESCARA – Si è conclusa alle 18.30 di ieri una delle più importanti manifestazioni sportive internazionali ospitate dalla città abruzzese: l’IronMan 70.3.
L’apertura c’è stata venerdì 13 giugno con una gara non competitiva di 6 km al femminile (IronGirl); il secondo step è andato in scena nel pomeriggio di sabato con le gare degli atleti più giovani (IronKids) per giungere poi alla competizione ufficiale disputatasi nella giornata di ieri.

Restando sulla competizione domenicale gli atleti hanno affrontato una prima frazione a nuoto di 1.9 km passando poi, in sella alle proprie biciclette, per percorrere un tratto di 90km e concludere il tutto con una frazione di corsa di 21 km.

Ad aggiudicarsi il titolo maschile è stato l’austriaco Paul Reitmayr che ha concluso la gara in 4 ore 5’ e 8” precedendo gli italiani Alberto Casadei (4 ore 6’ e 38”) e Domenico Passuello (4 ore 9’ e 58”).

Per quanto riguarda le donne invece si è aggiudicata la gara l’inglese Vanessa Raw con un tempo di 4 ore 38’ e 13”, seguita dall’austriaca Lisa Huetthaler (4 ore 42’42”) e dall’ungherese Erika Csomor (4 ore 44’ e 46”).

Per la galleria fotografica e le ulteriori informazioni leggi pescaranews.net

 

PARTECIPA AL GIORNALE

Sei già registrato?

Accedi con login e password